Eco sostenibilità

Eco sostenibilità

Il nostro Pianeta Terra necessita di aiuto concreto da parte di ciascuno di noi.

Negli ultimi tempi argomento comune è  l’eco sostenibilità o sviluppo sostenibile, nell’ambito dell’ambiente in cui si vive, che bisogna migliorare dal punto di vista economico sociale e naturale.

Il fine è creare una comunicazione diretta e continua tra le risorse del territorio e le esigenze economico-sociali dei suoi abitanti, legato in primis ad evitare lo spreco inutile e dannoso per le generazioni di oggi ma sopratutto di domani.

In sintesi l’eco-sostenibilità ha come obiettivo di promuovere il patrimonio naturale, ridurre o eliminare la povertà come condizione di vita e quindi garantire un’esistenza dignitosa e quindi non consente il declino economico.

Lo sviluppo sostenibile infine, diventa l’incontro tra quattro diverse sostenibilità, diverse ma correlate tra di loro: la sostenibilità ambientale, quella economica, quella sociale e la sostenibilità istituzionale.
Allo scopo di garantire uno sviluppo equo le istituzioni sono intervenute ed intervengono per regolare il sistema, attraverso delle norme ben specifiche.

Caldaie e norma 303-5

Caldaie Girasole è impegnato dal 1992 nella ricerca tecnica e tecnologica per la produzione di produzione di apparecchi per l’utilizzo di energie alternative per il riscaldamento domestico, agricolo e industriale.

I prodotti realizzati, tra cui caldaie per il riscaldamento attraverso combustibili o energie alternative, sono realizzati nel pieno rispetto della norma europea 303-5 e appartengono per rendimento ed emissione alla classe 3.

La norma europea 303-5 è applicata alle caldaie da riscaldamento, ai dispositivi di sicurezza connessi, con una potenza termica nominale fino a 500 Kw; esse sono progettate per essere alimentate con combustibili solidi, utilizzano l’acqua come fluido termo vettore, alla temperatura massima di 110 °C e lavorano alla pressione massima di 6 bar.

La norma europea, edizione Aprile 1999, specifica:

  • i requisiti di progettazione e operative;
  • i requisiti tecnici in relazione al riscaldamento, considerando i requisiti dell’ambiente;
  • i requisiti di marcatura;
  • requisiti e metodologie di prova per la sicurezza;
  • la terminologia necessaria per le caldaie a riscaldamento a combustibili solidi;
  • la qualità della combustione,
  • la manutenzione delle caldaie, considerando anche tutti i dispositivi esterni che ne influenzano la sicurezza.

 

Alcuni esempi:

  • EN 303-5:1999 – CLASSE 3
    Caldaie per il riscaldamento a combustibile solido, a caricamento sia manuale che automaticamente di potenza termica nominale fino a 300 kW. Terminologia, requisiti, prove e marcatura.

  • EN 303-5:2012 – CLASSE 5 requisiti ambientali
    Caldaie per il riscaldamento a combustibile solido, a caricamento sia manuale che automatico di potenza termica nominale fino a 500 kW. Terminologia, requisiti, prove e marcatura secondo la nuova direttiva macchine 2006/42/CE.
    La gamma Tatano viene premiata da diversi incentivi statali (nazionali ed esteri) per i minimi impatti ambientali. I valori emissivi, grazie ad una progettazione sostenibile, rientrano nei vincoli imposti da numerosi Stati, quali: Francia (flame verte) , Svizzera (VKF – LRV11), Germania (BImSchV) Romania, Austria (FAV BGBI 331 + BGBLA 312), Danimarca, Croazia, Lussemburgo, ecc.
  • EN 303-5:2012 – CLASSE 5 requisiti di sicurezza
    Caldaie per il riscaldamento a combustibile solido, a caricamento sia manuale che automatico di potenza termica nominale fino a 500 kW. Terminologia, requisiti, prove e marcatura.

In sintesi la norma è applicata alle caldaie che insieme al bruciatore costituiscono un’unica unità; oppure in una combinazione tra caldaia e bruciatore solo se sottoposto a prova di conformità ai requisiti presenti nella norma.

Infine la norma non si applica:

  • caldaie per riscaldamento centralizzato o apparecchiature progettate per il riscaldamento diretto del locale in cui sono installate;
  • caldaie a condensazione;
  • caldaie con apparecchi a funzionamento stagno;
  • progettazione e alla costruzione di dispositivi automatici di stoccaggio e alimentazione a monte dei dispositivi di sicurezza della caldaia.

Adesso è il tuo momento per la tua scelta eco-sostenibile. Girasole caldaie è a tua disposizione per eventuali dubbi o chiarimenti.

 

 

 

 

× Scrivici