Che cosa sono le biomasse?

Che cosa sono le biomasse?

Negli ultimi anni si sente tanto parlare di biomassa, di risparmio energetico, ma che cos’è?

In quest’articolo spiegheremo la sua definizione, com’è prodotta e il suo utilizzo negli usi domestici come risorsa energetica alternativa.

Con il termine biomassa si definisce qualsiasi sostanza di origine, organica, animale e vagatale utilizzati ai fini energetici.Sono una serie di materiali di origine biologica, che possono essere utilizzati come combustibile e in seguito trasformati in combustibili solidi, liquidi o gassosi. Si tratta, il più delle volte, di scarti di attività agricole, possono essere modificati attraverso vari procedimenti, per ricavarne combustibili o direttamente energia elettrica e termica.

Le biomasse comprendono:

  • Filiera del legno
    Filiera dell’agricoltura
    Filiera degli scarti e dei rifiuti
  • Sono comprese anche piante specificamente coltivate per la produzione di energia e rifiuti organici urbani.

Come viene ricavata l’energia e prodotta la Biomassa?

Chiarita la definizione di cosa sono le biomasse, ora è arrivato il momento di trattare come vengono utilizzate e trasformate in energia.

Tutti i materiali sopra elencati possono essere riutilizzati principalmente per tre finalità:

  • La produzione diretta di carburanti biologici (biofile). I carburantibiologici, come ad esempio, il bioetanolo, biodiesel, oli vegetali e idrocarburi sintetici, possono essere ottenuti per “fermentazione, spremitura o altri processi chimici”.
  • La generazione di energia elettrica e termica (biopower). La cosiddetta energia termica,può essere ricavata direttamente bruciando la biomassa legnosa come ciocchi di legna o di pellet in caldaie a elevato rendimento o impianti di cogenerazione. Questi ultimi producono anche energia elettrica.
  • La realizzazione di composti chimici (bioproduct). Il biogasè ottenuto attraverso uno specifico processo di digestione anaerobica, e a sua volta viene impiegato per la generazione diretta di energia o come combustibile.

 

La biomassa di origine organica o vegetale come piante, alghe, alberi, erba, foglie, letame e rifiuti animali possono essere, invece, una fonte per la produzione di combustibili alternativi e possono essere utilizzati per sostituire i combustibili fossili. Le piante fanno uso di un processo naturale definito fotosintesi clorofilliana permettendo di convertire l’energia proveniente dal sole in energia chimica.

Quando le piante e i rifiuti animali vengono bruciati, l’energia e l’anidride carbonica che si accumulano vengono rilasciate nell’atmosfera, o possono essere canalizzate in speciali macchinari in grado di produrre energia elettrica.

Per tale motivo l’energia da biomassa è definita rinnovabile e per incrementare il ricorso a questa fonte di energia, negli ultimi anni è stata aumentata la coltivazione di specie vegetali destina esclusivamente alla combustione.

La biomassa a cosa serve?

Serve a produrre energia termica per il riscaldamento di ambienti, la biomassa può essere usata per alimentare l’impianto di riscaldamento di un’abitazione, sostituendo completamente altre fonti di energia.

La biomassa è la fonte di energia più antica utilizzata dall’uomo,  come viene  utilizzata per uso domestico?

È utilizzata attraverso:

  • Stufe a Pellet
  • Caldaia a biomasse
  • Termocamini

 

Incentivi Economici per il risparmio economico

Con la legge del bilancio 2020 sono previsti bonus per le caldaie, la misura prevede una detrazione fiscale del 65% per chi bada a sostituire o installare una nuova caldaia a condensazione di classe A con montaggio delle valvole termoregolazione e del 50% per chi installa una caldaia condensazione di classe A senza valvole.

Girasole Caldaie specializzate in Caldaie e Termocamini a Biomassa legna pellet è lieta di fornivi qualsiasi supporto o altra informazione sui nostri prodotti e servizi.

Contattaci al +39 3209076092 – info@girasolecaldaie.com

 

 

× Scrivici